TROVA

ALPE - AUTONOMIE - LIBERTÉ - PARTICIPATION - ÉCOLOGIE

HOME débats et rencontres 10/05 zagrebelsky ad aosta

Zagrebelsky ad Aosta per la primavera della legalità

Palazzo regionale, 10 maggio 2012

Pubblico numeroso – così numeroso da stupire l'illustre relatore – quello che ha assistito giovedì 10 maggio, nel Salone di Palazzo regionale, al dibattito sul tema “Trasparenza, etica, politica”, che vedeva come ospite il presidente emerito della Corte costituzionale Gustavo Zagrebelsky.

L'incontro è stato organizzato da ALPE, Associazione Loris Fortuna, Partito Socialista Italiano, Federazione della Sinistra, Italia dei Valori, Partito democratico. 

Sollecitato da Enrico Martinet, giornalista de La Stampa, Zagrebelsky ha esordito affermando di non sapere che cosa sia l'etica, ma di conoscerne comunque il suo contrario in politica: la corruzione.

«La corruzione non riguarda solo i detentori del potere, ma è pervasiva di un'intera società. Come cittadini, dobbiamo chiederci quale coinvolgimento abbiamo nel problema che denunciamo». Per Zagrebelsky, la corruzione, oltre ad avere costi altissimi, causa anche il distacco dei cittadini dalla politica. «È un errore generalizzare la corruzione a tutti i partiti, ma questa è ormai la percezione che si ha della politica». Il messaggio finale di Zagrebelsky è improntato però alla fiducia: «I partiti sono essenziali. In democrazia da soli non si ottiene nulla: è necessario organizzarsi e creare qualcosa insieme».

Galleria fotografica

Zagrebelsky ad Aosta (giovedì 10 maggio 2012)

Zagrebelsky ad Aosta (giovedì 10 maggio 2012)

Zagrebelsky ad Aosta (giovedì 10 maggio 2012)

ALPE - Autonomie Liberté Participation Écologie
rue Trottechien 59, 11100 Aoste - 0165 548519 - info@alpevda.eu
c.f. 91055890072